AuroraBoreale
Recensione Film: Harry a pezzi

Recensione Film: Harry a pezzi

Film del 1997
Diretto da Woody Allen
Con Woody Allen, Richard Benjamin, Kirstie Alley, Billy Crystal, Judy Davis, Bob Balaban, Elisabeth Shue, Demi Moore, Robin Williams, Julia Louis-Dreyfus, Tobey Maguire, Stanley Tucci
Genere: Commedia
Trama tratta da Wikipedia: Lo scrittore di successo Harry Block si trova per la prima volta nella sua carriera ad affrontare il “blocco dello scrittore” ed è in piena nevrosi. Viene accusato da tutti i suoi cari, parenti ed ex-mogli/amanti, di utilizzare la loro vita e le loro esperienze come materia per le sue opere, pubblicando, quindi, i segreti di tutti.
Odiato da gran parte delle persone che lo circondano, nessuno vuole avvicinarsi alla sua demenziale esistenza e nessuno vuole accompagnarlo alla sua vecchia università, che al tempo lo espulse e che ora vuole rendergli onore.
I suoi unici compagni sono i personaggi dei suoi racconti, mentre realtà e finzione si mescolano (i personaggi fittizi, basati su persone vere, sono interpretati nella “realtà” da un attore, nella “finzione” da un altro) in un turbinio di ricordi e intimità inconfessabili che affiorano durante il viaggio in macchina verso l’università.

Commento; Woody Allen è un genio e la sua forza sono le parole che qui scandiscono il ritmo del film, esprimendo i pregi e soprattutto i vizi e i difetti di un uomo egoista, maschilista e nemmeno troppo gradevole. Il cast variegato fa da contorno reggendo bene la storia che di per sé non deve avere un finale particolare, qui l’importante è l’arte del racconto. Un bel film davvero.
Voto: 8 Per gli amanti della battuta e non solo…

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page
  • varennikov 29 dicembre 2012 at 13:38| Rispondi

    Questo film di Allen mi manca. E’ un autore che adoro, poco compreso negli USA (ti pareva?) e molto amato in Europa. Abbiamo un disperato bisogno delle sue battute intelligenti e ciniche allo stesso tempo.

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *