AuroraBoreale
Recensione Film: Love is all you need

Recensione Film: Love is all you need

Film del 2012
Diretto da Susanne Bier
Genere: Commedia / Dramamtico / Romantico
Con:
Pierce Brosnan: Philip
Trine Dyrholm: Ida
Kim Bodnia: Leif
Paprika Steen: Benedikte
Sebastian Jessen: Patrick
Astrid: Molly Blixt Egelind
Ciro Petrone: Alessandro

Trama tratta da Wikipedia: Philip è un inglese che viveva in Danimarca, è un solitario di mezza età, vedovo e padre single estraniato. Ida, parrucchiera danese, che ha appena finito la cura della chemioterapia contro il cancro, apprende che il marito la sta lasciando per una donna della metà dei suoi anni. I destini di queste due anime ferite stanno per intrecciarsi quando si imbarcano per l’Italia per assistere al matrimonio dei figli, Patrick e Astrid.

Commento: L’Italia da cartolina, la Costiera amalfitana vista con gli occhi della Danimarca non rendono comunque più dolce il decorso delle storie romantiche o presunte tali di questo film. Ci sono rapporti che finiscono, relazioni instabili che crollano, aspettative che vengono deluse, vite che invece rinascono a nuova giovinezza e che preludono all’amore. Un film a tratti drammatico, non è certo una commedia per sorridere, che è sorretta da una buona sceneggiatura (forse che indugia troppo sulle bellezze paesaggistiche) e soprattutto dalla protagonista femminile (Trine Dyrholm) e da un Pierce Brosnan in forma. Un film dolceamaro che si fa ben guardare.

Voto: 7 Un’arancia può diventare un limone

Ah però... 6.5 -7.5

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *