AuroraBoreale
Recensione Film: The grey

Recensione Film: The grey

Film del 2011
Genere: Azione / Thriller
Diretto da Joe Carnahan
Con:
Liam Neeson (Ottway)

Trama tratta da Wikipedia: John Ottway lavora presso una ditta petrolifera in una base in mezzo al ghiaccio in Alaska, con il peculiare compito di difendere i suoi colleghi dai numerosi lupi presenti nell’area. In un momento di crisi, arriva al punto di volersi sparare in bocca, ma un ululato in qualche modo lo riporta in sé, facendolo desistere dall’estremo gesto. Un giorno Ottway e i colleghi si apprestano a tornare a casa, ma rimangono vittime di un incidente aereo. Solo in pochi riescono a sopravvivere, ma sfortunatamente si ritrovano in mezzo ad un territorio ostile e pieno di lupi famelici. Ottway suggerisce al gruppo una via di fuga, dove per scappare dovranno resistere alla fame e alla minaccia dei lupi.

Commento: Il film è retto dalle spalle di Liam Neeson che è attore capace sia di introspezione che di phisique du role per scene d’azione. Il film è semplicemente sulla sopravvivenza che non è solo quella del corpo (resa splendidamente dalla lotta lupo-uomo) ma, e soprattutto, di quella dello spirito (e il flash finale sul letto con la moglie spiega tutto). Un film che mi aspettavo più “legegro” ma che è invece completo nella sua semplicità. Il finale è finalmente uno serio.
Voto: 7.5 balla coi lupi

Ah però... 6.5 -7.5

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *