AuroraBoreale
Recensione Film: Una bugia di troppo

Recensione Film: Una bugia di troppo

Film del 2012
Diretto da Brian Robbins
Con: Eddie Murphy: Jack McCall, Kerry Washington: Caroline McCall, Cliff Curtis: Dottor Sinja
Genere: Commedia

Trama: Jack è un agente letterario bravissimo nel stipulare nuovi contratti: la sua forza è la vivace parlantina. Di contro questa virtù professionale e anche il suo peggior difetto nella vita privata: non ascolta la moglie che richiede maggior attenzione per sé stessa e per il figlio e nemmeno le parole della madre chiusa in un ricovero per anziani. L’autocompiacimento lo portano ad ascoltare solo sé stesso fino al giorno in cui tenta di accaparrarsi il contratto per un libro di un guru indiano, il dottor Sinja. Il Dottore coglie subito la natura di Jack e pur accettando l’accordo scatena una sorta di “maledizione”: nel giardino della casa dell’agente spunta letteralmente un albero a cui succede una cosa strana… Ad ogni parola pronunciata da Jack corrisponde la caduta di una foglia e alla fine delle foglie corrisponderà la morte di Jack…

Commento: Idea carina sfruttata in maniera simile in altri film dove un evento magico obbliga il protagonista a rivedere le priorità della propria vita e a cambiare radicalmente registro (“Bugiardo bugiardo”, “Cambia la tua vita con un click” ad esempio). Devo dire che qui la parte divertente si esaurisce in fretta soprattutto perché, a mio avviso, Eddie Murphy ha il proprio punto di forza, come per il suo personaggio, nella parlantina (manca la mitica risata regalatagli da Tonino Accolla che qui non è il suo doppiatore) che, per il plot del film, scema fino al termine. Sarebbe servito un attore con un mimica espressiva esplosiva (Jim Carrey in questo è imbattibile) e quindi tutta la parte di “redenzione” semi-muta è evanescente. Si capisce da subito come andrà a finire ma il giocattolo seppur affascinante annoia in fretta, peccato.

Voto: 5 Sbagliato il cast e stucchevole il decorso della storia…

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

    Leave us a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *