AuroraBoreale
Recensione Film:Leoni per agnelli

Recensione Film:Leoni per agnelli

Film del 2007
Diretto da Robert Redford
Con Robert Redford, Meryl Streep, Tom Cruise, Andrew Garfield
Genere: Drammatico
Trama tratta parzialmente da Wikipedia: due studenti della West Coast University grazie al loro idealista professore Malley (Robert Redford), decidono di realizzare qualcosa di importante nella loro vita. Malley rimane turbato quando scopre della loro decisione di unirsi all’esercito degli Stati Uniti per andare in missione in Afghanistan. Mentre i due giovani combattono per la propria patria, negli Stati Uniti i destini di tre persone verranno segnati profondamente: il prof. Malley, il senatore Jasper Irving (Tom Cruise) e la giornalista Janine Roth (Meryl Streep). La storia si svolge in un’unica giornata, narrando in modo distinto (ma correlato per lo spettatore) l’ambizioso senatore di Washington, risoluto quanto ambiguo nell’esporre il nuovo piano di guerra statunitense alla giornalista; un giovane sveglio e capace nel quale il professore di scienze politiche Malley ripone ambiziose speranze per il futuro della nazione americana e la giornalista stessa, simbolo di una categoria lavorativa ormai ridotta, in America, a veicolo propagandistico del governo, nonostante i dubbi che più volte la assediano nel corso del film riguardo alla sincerità e all’integrità del senatore…

Commento: Film molto parlato se non per la sequenza dell’incidente all’elicottero statunitense in Afghanistan. Lucida disamina del rapporto tra media / società / potere politico. Dei protagosti nulla da eccepire, al solito tre mostri sacri. Sorpresa dell’allora semi-sconosciuto Andrew Garfield (visto poi in “Parnassus”) a breve nuovo Peter Parker – Spiderman. Un film realista e di condanna. Davvero non male.

Voto 7.5 Per chi crede ad ogni news.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

    Leave us a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *