AuroraBoreale
Recensione Libri: “Il divoratore” di Lorenza Ghinelli

Recensione Libri: “Il divoratore” di Lorenza Ghinelli

Genere: Orrore
Trama tratta da IBS: Denny ha solo sette anni, una madre tossica, un padre folle e alcolizzato, dei compagni di scuola che lo maltrattano e lo considerano pazzo. Quando è solo, per vincere il terrore inventa filastrocche inquietanti. Ha un unico amico, che si fa chiamare Uomo dei Sogni: è un vecchio crudele, trasandato, con un bastone in mano. Se qualcuno fa del male a Denny, l’Uomo dei Sogni non perdona. Arriva e vendica. Pietro di anni ne ha quattordici. È un autistico geniale col dono del disegno. Unico testimone oculare delle aberranti sparizioni di alcuni ragazzini, Pietro fa la sola cosa che gli riesce in modo esemplare: disegna ciò che ha visto. E ciò che ha visto è agghiacciante. Nessuno gli crede, nessuno tranne la sua educatrice professionale. Alice: quei disegni le tolgono il sonno e la precipitano nell’incubo, le ricordano qualcosa che molti anni prima aveva cercato di rimuovere… Ma ora il passato ritorna e travolge. E deve essere fermato.

Commento: Interessante… anche se credo che l’autrice abbia letto molto di Stephen King e a lui abbia attinto a piene mani. Per esempio, l’Uomo dei sogni mi sembra fortemente ispirato dal Linoge de “La tempesta del secolo”.
Onestamente questo libro mi sembra risolto in maniera un po’ sbrigativa e avvince poco, non c’è empatia coi personaggi. In sostanza l’ho letto senza molto entusiasmo cercando di finirlo in fretta.

Voto: 5.5 Poco originale.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *