AuroraBoreale
Recensione Libri : “Il sangue dell’azteco” di Gary Jennings

Recensione Libri : “Il sangue dell’azteco” di Gary Jennings

Terzo libro (postumo poichè è una miscela di note dell’autore originale) della trilogia dell’azteco di Gary Jennings (in realtà poi gli eredi hanno pubblicato un quarto capitolo sempre radunando gli appunti dell’autore per arrivare alla “Furia dell’azteco”).
In questo terzo capitolo siamo giunti nel 18° secolo a duecento anni dopo la prima apparizione dei conquistadores  in centro america e viviamo le avventure di Cristobal, un meticcio (“mestizo”) con sangue spagnolo ed indio alla ricerca delle proprie origini durante la colonizzazione spagnola del Messico qui ancora chiamato “Nuova Spagna”.
Il racconto segue le vicende di un bambino poi adulto contro l’Inquisizione e la classe nobile dell’epoca che riduceva tutti quelli non “di sangue puro spagnolo” alla schiavitù o alla povertà. Tralasciando alcuni punti davvero poco verosimili (stremato e alla fame dopo aver lavorato per mesi in miniera ed aver rischiato l’affogamento in un fiume, il nostro riesce comunque ad avere un rapporto occasionale con una ragazza india appena conosciuta sulla riva…va beh) le usanze e i costumi dell’epoca sono ben rappresentati.

Un po’ come ne “Il viaggiatore” anche qui il sesso è usato un po’ pretestuosamente ed il racconto, a mio avviso, ne risente. L’atmosfera e l’ambientazione storica sono ben costruite come dicevo ed il romanzo è scorrevole, tuttavia siamo molto lontani dall’apice raggiunto con “L’azteco”. Troppi racconti “inutili” inseriti nella storia principale che nulla aggiungono alla storia (se non il volume di pagine) e un finale non all’altezza del romanzo mi fanno un po’ storcere il naso lasciandomi un certo senso d’insoddisfazione.
Probabilmente gli eredi di Jennings ne hanno spremuto finchè potuto il lavoro inedito ma, a mio avviso, era lasciato inedito non a caso.

In sostanza un libro che può accompagnarci durante le vacanze ma ad un livello qualitativo inferiore ai capitoli precedenti (soprattutto al capostipite della saga).

Voto: 6
Ciao, J

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *