AuroraBoreale
Recensione Libri: “La cattedrale del mare” di Ildefonso Falcones

Recensione Libri: “La cattedrale del mare” di Ildefonso Falcones

Ecco la trama direttamente dal sito ufficiale del libro edito in Italia da Longanesi nel 2007.

Barcellona, XIV secolo. NeI cuore dell’umile quartiere della Ribera gli occhi curiosi del piccolo Arnau sono catturati dalle maestose mura di una grande chiesa in costruzione. Un incontro decisivo, poiché la storia di Santa Maria del Mar sarà il cardine delle tormentate vicende della sua esistenza. Figlio di un servo fuggiasco, nella capitale catalana Arnau trova rifugio e quella sospirata libertà che a tutt’oggi incarna lo spirito di Barcellona, all’epoca in pieno fermento: i vecchi istituti feudali sono al tramonto e mercanti e banchieri in ascesa, sempre più influenti nel determinare le sorti della città, impegnata in aspre battaglie per il controllo dei mari. Intanto l’azione, dell’Inquisizione minaccia la già non facile convivenza fra cristiani, musulmani ed ebrei… Personaggio di inusuale tempra e umanità, Arnau non esita a dedicarsi con entusiasmo al grande progetto della “cattedrale del popolo”. E all’ombra di quelle torri gotiche dovrà lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti, ataviche barriere religiose, guerre, peste, commerci ignobili e indomabili passioni, ma soprattutto per un amore che i pregiudizi del tempo vorrebbero condannare alle brume del sogno…

Come scrivevo per la recensione de “La mano di Fatima” anche qui vale sia il discorso storico del romanzo (davvero ben fatto e, con le dovute invenzione romanzesche, anche preciso e dettagliato) che della narrazione. Ci si appassiona al destino del protagonista, Arnau Estanyol,   imparando i costumi e le usanze dell’epoca. Anche in questo romanzo ho trovato la prima e l’ultima parte interessanti ed avvincenti mentre la parte centrale piuttosto statica e lenta, in attesa dell’epilogo. Bellissime le descrizioni della costruzione della cattedrale (che effettivamente è un bel ricordo della mia visita a Barcellona) e soprattutto di alcune vicende storiche che sono la radice degli eventi attuali in termini politici, economici e religiosi.

In sostanza un bel libro che vale la pena di leggere.

Voto: 8 mi ripeto: Avvincente e storicamente fedele.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

    Leave us a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *