AuroraBoreale
Recensione Libri: “L’Eredità di Dio” di James Rollins

Recensione Libri: “L’Eredità di Dio” di James Rollins

Libro pubblicato nel 2012 da Editrice Nord
Traduzione: Elena Cantoni
Genere: Azione

Trama tratta dal sito dell’editore: Terra Santa, estate 1134. Lo cerca da sedici anni. Per recuperarlo, ha sacrificato la sua giovinezza e il patrimonio della sua famiglia. Si è persino travestita da uomo, così da essere ammessa tra i Templari e prendere parte alle crociate. E, alla fine, ha trovato la cripta. Ora l’ultimo ostacolo è un vecchio guardiano, un guardiano che aspetta quel momento da 455 anni…
Seychelles, oggi. Lo teme da giorni. Per sfuggirgli, Amanda Gant ha viaggiato sotto falso nome e ha evitato l’occhio indiscreto delle telecamere a circuito chiuso, finché non è salita a bordo di uno yacht al largo delle Seychelles. Lì dovrebbe essere al sicuro. Invece un gruppo di uomini armati prende il comando della barca e rapisce Amanda. Per portarla da lui…
Zanzibar, oggi. Lo insegue da ore. Per trovarlo, il comandante Gray Pierce ha girato a lungo fra i tortuosi vicoli della città. E adesso deve convincerlo a collaborare. Perché Tucker Wayne è un ex ranger specializzato in operazioni di salvataggio, e il presidente degli Stati Uniti ha un disperato bisogno d’aiuto: sua figlia Amanda è stata rapita. E non da criminali qualsiasi, bensì dalla Gilda, un’organizzazione sulle tracce di un segreto che la famiglia Gant custodisce da novecento anni. Un segreto di cui Amanda è l’ultima depositaria…

Commento: Più o meno lo stesso che scrivo per ogni libro che ho letto di James Rollins: bella storia con idee assurde (al limite della verosimiglianza, direi), personaggi ormai noti ed amati, finale che disattende un po’ tutto il percorso narrativo che è avvincente. Il finale a mio avviso è sempre prevedibile e si risolve nelle ultime 50 pagine. C’è sempre un colpo di scena finale che però viene risolto sbrigativamente. Comunque un libro che fa divertire, niente da dire.

Voto: 7 Alla fine il bene trionfa sempre, o no?

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *