AuroraBoreale
Recensione Libri: “Revival” di Stephen King

Recensione Libri: “Revival” di Stephen King

RevivalGenere : Orrore
Autore: Stephen King
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2015
Pagine: 480

Titolo originale: Revival

Trama tratta da Sperling & Kupfer: Più di cinquant’anni fa, in una placida cittadina del New England, un’ombra si allunga sui giochi di un bambino di sei anni. Quando il piccolo Jamie alza lo sguardo, sopra di lui si staglia la figura rassicurante del nuovo reverendo, appena arrivato per dare linfa alla vita spirituale della congregazione. Intelligente, giovane e simpatico, Charles Jacobs conquista la fiducia dei suoi parrocchiani e l’amicizia incondizionata del bambino: per lui il pastore è un eroe, soprattutto dopo che gli ha «salvato» il fratello con una delle sue strepitose invenzioni elettriche..

Commento: Fino a 3/4 è una sorta di diario di vita vissuta in prima persona da Jamie(dall’infanzia alla mezza età). Certo con qualche strano episodio preludio alla parte finale. Poi il finale è uno slancio verso altri mondi, un po’ alla “Torre nera” e l’orrore puro. Personalmente quindi trovo bellissima la prima parte in cui King dà sempre il meglio di sè raccontando l’infanzia americana negli anni 50′ e 60′. I personaggi sono pura poesia e l’america rurale pare paventarsi davanti agli occhi tanto è ben descritta. Quando invece verso l’epilogo c’è la spiegazione (fantasiosa) di alcuni fenomeni e parte la giostra dello strordinario, ecco, diventa “troppo” e soprattutto deludente. Da come si conclude direi che King è ateo, ma questo non ha importanza ai fini del giudizio. Il libro è piacevole.

Voto: 7.5 Un 8 se fosse rimasto su binari “normali”.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Leave us a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *