AuroraBoreale
Blog
Articoli

Recensione Film: La talpa

Film del 2011 diretto da Tomas Alfredson, basato sull’omonimo romanzo del 1974 di John le Carré con Gary Oldman (George Smiley), Colin Firth, Tom Hardy, Mark Strong, Ciarán Hinds, Benedict Cumberbatch, John Hurt
Genere: Spionaggio / Drammatico
Trama: 1973, Londra. Secondo Controllo, il capo della MI6, all’interno dell’agenzia c’è una talpa sovietica. Un agente sotto falsa copertura mandato in Ungheria viene assassinato e l’operazione atta a scoprire la talpa è un fiasco tale da far dimettere sia Controllo che il suo braccio destro Smiley. L’Agenzia però agisce in ulteriore copertura e riassume Smiley incaricandolo di scoprire chi è la talpa tra i membri più in alto della gerarchia del Circus, tra cui spicca lo stesso Smiley…

Commento: Film incentrato sui doppi e tripli giochi delle spie durante la Guerra Fredda tra Occidente e Urss.… - Continua a leggere

Recensione Film: Il discorso del re

Film del 2010 diretto da Tom Hooper con Colin Firth (il Principe Albert, Duca di York, Re Giorgio V), Geoffrey Rush (Lionel Logue), Helena Bonham Carter (la Duchessa di York), Guy Pearce (il Principe di Galles, Re Edward VIII), Michael Gambon (Re Giorgio V).

Trama tratta da Wikipedia e da me riassunta.

Nel 1925 il principe Alberto, Duca di York e secondo figlio di re Giorgio V, tiene il discorso di chiusura all’Empire Exhibition allo stadio di Wembley di Londra. Il suo evidente problema di balbuzie, gli rende difficile portare a termine l’incarico senza suscitare imbarazzo nelle migliaia di persone presenti al discorso.… - Continua a leggere

Recensione Film: Un marito di troppo

Film del 2008, uscito in italia nel 2010, diretto da Griffin Dunne (forse ve lo ricordate come Jack in ”Un lupo mannaro americano a Londra”, è l’amico di David che muore nella brughiera) ed interpretato da Uma Thurman (Emma), Colin Firth (Richard) e Jeffrey Dean Morgan (Patrick).

Emma lavora in radio ad un programma che consiglia (soprattutto alle donne) come riconoscere l’amore reale. A tal proposito si appresta a vedersi pubblicato il libro “Amore vero” e a sposarsi con Richard, il suo editore. Durante una delle trasmissioni Emma in pratica dice ad un’ascoltatrice che deve mollare il fidanzato Patrick perché non è “quello giusto”.… - Continua a leggere

Recensione Film: Mamma mia!

Musical del 2008 tratto dall’omonimo spettacolo teatrale ispirato alle musiche degli Abba, interpretato da Meryl Streep, Amanda Seyfried, Dominic Cooper, Julie Walters, Christine Baranski, Pierce Brosnan, Colin Firth e Stellan Skarsgård.

La trama è tratta da Wikipedia e da me ridotta all’osso ed epurata da rivelazioni 🙂

Sophie (Amanda Seyfried) è in procinto di sposarsi con l’amato Sky (Dominic Cooper); vive sull’isola greca di Kalokairi (in realtà è Skiathos), dove assieme alla madre Donna (Meryl Streep) gestisce un hotel malandato. Sophie, che non ha mai conosciuto l’identità del padre, quando trova un vecchio diario della madre in cui ne viene raccontata la gioventù, scopre che la madre nel periodo precedente alla sua nascita ha frequentato tre uomini (Brosnan, Firth e Skarsgård) .… - Continua a leggere

Recensione Film: Un matrimonio all’inglese

Film del 2008 diretto da Stephen Elliot (“Priscilla, la regina del deserto”, “The eye”) ed interpretato da Colin Firth (Il Signor Whittaker), Jessica Biel (Larita), Kristin Scott-Thomas (La Signora Whittaker) e Ben Barnes (John Whittaker).

Anni ’30: Larita è una bellissima donna americana, forte, indipendente e al di fuori degli schemi.
Ha appena vinto una gara automobilistica a Montecarlo quando s’innamora di un rampollo della borghesia (in decadenza) inglese ( John Whittaker) e lo sposa a sorpresa.
I due arrivano nella casa di famiglia dei Whittaker – nella campagna inglese – e subito è chiaro che la suocera e le cognate non vedono di buon occhio la sposina: troppo emancipata e “libertina”.… - Continua a leggere

Recensione Film : “L’ultima Legione”

Questa è una delle poche volte in cui riesco a vedere un film tratto da un romanzo appena terminato il libro.

Per quanto riguarda la trama della pellicola (variata in alcuni aspetti che poi elenco) vi rimando alla mia recensione del libro qui : Recensione Libro “L’Ultima Legione” .

Il film (Imdb Link) è stato diretto nel 2007 da  Doug Lefler, regista di molti episodi di Hercules, Xena e di “Dragonheart”. Nel ruolo del soldato romano Aurelio troviamo Colin Firth, Ambrosinius è Ben Kingsley, il piccolo Romolo è Thomas Sangster (visto in “Love actually”) mentre sparisce il personaggio di Livia Prisca qui sostituito da Mira, una guerriera dell’India molto cool e quasi ninja interpretata dalla più bella e famosa attrice indiana del momento : Aishwarya Rai.… - Continua a leggere

Recensione Film : “Le false verità”

Film (http://italy.imdb.com/title/tt0373450/) del 2005 di Atom Egoyan con Colin Firth (Vince Collins) e Kevin Bacon (Lenny Morris).
Stati Uniti, fine degli anni ’50: il duo di entertainers Collins-Morris è all’apice della carriera. Dopo essere stati per anni nei vari Club (anche della mafia) riescono ad approdare alla ribalta televisiva. Proprio durante una maratona telethon dimostrano l’attaccamento e la passione al lavoro e la forza della coppia. Ma non è tutto oro quello che luccica: una donna (Maureen) morta in una vasca da bagno nella loro suite scopre un mondo fatto di sesso, droga ed alcol. Il tutto viene analizzato e rivissuto 15 anni dopo attraverso gli occhi di Karen, giornalista-fan del duo che sta per scrivere la biografia di Vince Collins e che vuole capire chi ha commesso il delitto.… - Continua a leggere

Recensione Film: Solo 2 ore, Slevin, La ragazza con l’orecchino di perla

Qualche recensione (dalla tv).

[Solo 2 ore] (16 blocks)

Film di Richard Donner (Arma letale, Superman II) con Bruce Willis, David Morse (Il miglio verde, Contact) e Mos Def.
Jack (Bruce Willis) è un poliziotto del NYPD stanco di vivere, stanco di fare il poliziotto e semi-alcolizzato. Viene usato solo per azioni di routine (tipo aspettare la scientifica sul luogo del delitto). E’ l’esatto contrario del John McLane dei vari Die Hard (il 4 è in post-produzione!), cioè un anti-eroe: sfugge il dovere, corrotto, pronto a stare nell’ombra.
Per caso gli viene affibbiato il trasferimento di un testimone dalla galera al tribunale (i “16 isolati” del titolo originale) e qui scatta l’imprevisto: la polizia non vuole che l’uomo arrivi sano a deporre.… - Continua a leggere

Solo 2 ore, Slevin, La ragazza con l’orecchino di perla

Qualche recensione (dalla tv).

[Solo 2 ore] (16 blocks)

Film di Richard Donner (Arma letale, Superman II) con Bruce Willis, David Morse (Il miglio verde, Contact) e Mos Def.
Jack (Bruce Willis) è un poliziotto del NYPD stanco di vivere, stanco di fare il poliziotto e semi-alcolizzato. Viene usato solo per azioni di routine (tipo aspettare la scientifica sul luogo del delitto). E’ l’esatto contrario del John McLane dei vari Die Hard (il 4 è in post-produzione!), cioè un anti-eroe: sfugge il dovere, corrotto, pronto a stare nell’ombra.
Per caso gli viene affibbiato il trasferimento di un testimone dalla galera al tribunale (i “16 isolati” del titolo originale) e qui scatta l’imprevisto: la polizia non vuole che l’uomo arrivi sano a deporre.… - Continua a leggere

Recensione Film: Love actually

Lo sceneggiatore di Bridget Jones (Richard Curtis) dirige questo film del 2003. Una commedia “strampalata” (in senso “davvero amorevole” e positiva) in cui un incredibile cast di attori e attrici ci mostra l’amore in situazioni e sfumature diverse: l’amore nostalgico per la persona amata che è scomparsa (Liam Neeson), il primo innamoramento (il figlio di Liam Neeson, Sam), l’amore che potrebbe far scandalo (Hugh Grant è il Primo Ministro al 10 di Downing Street), l’amore fedele ed infedele (Emma Thompson ed Alan Rickman), l’amore dopo il “sesso per lavoro” (Martin Freeman e Joanna Page), l’amore poliglotta (l’inglesissimo Colin Firth e la portoghese Lucia Moniz), l’amore disilluso (Keira Knightley neosposa è il centro dell’attenzione del miglior amico dello sposo), la ricerca dell’amore “esotico” (che per un inglese è andare negli Usa), l’amore nascosto per il miglior amico da parte di un cantante rockabilly fuori dagli schemi ed “over/evergreen”, l’amore fraterno che “uccide” il possibile amore tra colleghi (Laura Linney). … - Continua a leggere