Pages Menu
RssFacebook
Menu

Pubblicato il 17 Feb, 2008 in Avventura, Azione, Cinema, Drammatico, Spionaggio, Thriller | 0 commenti

Recensione Film : “Casinò Royale”

Tag: | | | | | |

Premessa: non sono un fan di James Bond aka 007 e dei suoi film, per cui mi scuso fin da ora per inesattezze che potrei scrivere riguardo il personaggio e ai romanzi/film precedenti.
In questa pellicola del 2006 http://italy.imdb.com/title/tt0381061/ tratta dall’omonimo romanzo di Ian Fleming (da cui era già stata tratta una versione parodistica con David Niven nei panni dell’agente) troviamo per la prima volta un nuovo attore nei panni del celebre “Bond, James Bond”: Daniel Craig.

Mi ricordo che all’epoca dell’uscita del film i fan protestarono per il nuovo interprete, poco british e poco elegante per il ruolo.

Onestamente invece , visto il taglio spettacolare, crudo, abbastanza “realistico” e molto movimentato di questa versione, credo che l’attore – proprio perchè si discosta dallo stile classico dei vari Sean Connery, Roger Moore e Pierce Brosnan – sia azzeccato.

La sequenza dei titoli di testa è bellissima, vale di per sè il prezzo del biglietto! 

Il film ripercorre quindi la prima missione di 007 illustrandoci con una sequenza iniziale piuttosto violenta completamente in bianco e nero, l’acquisizione della licenza d’uccidere (il doppio zero) di James Bond.
Subito dopo veniamo catapultati nella storia di terrorismo che lega molte location e personaggi della malavità che gestisce traffico di armi tra il Montenegro, il Madagascar, le Bahamas, Usa e l’Italia. 
La prima sequenza d’azione, l’inseguimento fin dentro l’ambasciata, è davvero spettacolare (come molte delle scene movimentate del film).
La storia – di cui non rivelo nulla – è lineare, costellata di personaggi non stereotipati e caratterizzati tutti (compreso Bond) da una vena ambigua che non ci lascia credere fino in fondo chi sta dalla parte del bene e chi da quella del male (a parte il cattivone giocatore di Poker). 🙂

Nel film che ricorda (a me) il clichè dei vari Mission Impossible c’è spazio per belle donne, denaro, ambientazioni molto pittoresche (una bellissima Repubblica Ceca spacciata per Montenegro e due stupende voille sul Lago di Como) e un inedito Bond.
Mi aspettavo il self control e distaccato snobismo dei precedenti ed invece eccoci di fronte al più umano (finora) dei 007 visti al cinema: sbaglia, ride, sorride, piange, soffre, non disdegna la violenza quando necessaria, è vendicativo.

Personalmente trovo che questo “nuovo” lato del personaggio (ammetto che conosco poco i predecessori) renda più interessante il susseguirsi delle avventure di 007 e aspetto con curiosità rinnovata il nuovo film con Daniel Craig.

Nel cast figurano tre italiani: il grandissimo Giancarlo Giannini, la bellissima Caterina Murino e Claudio Santamaria.

Un bel film, piuttosto crudo in alcune parti.
Voto: 7.5

Ciao, J (Bond, J Bond) 🙂 

Tag: | | | | | |

0 Commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. RECENSIONI FILM | Aurora Boreale - [...] Casinò Royale [...]

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi