Pages Menu
RssFacebook
Menu

Pubblicato il 18 Gen, 2012 in Biografico, Cinema, Drammatico | 2 commenti

Recensione Film: J.Edgar

Tag: | | | | |

Film del 2011 di Clint Eastwood con Leonardo DiCaprio, Judi Dench, Naomi Watts
Genere: Drammatico
Trama: La storia romanzata basata sull’autobiografia del Capo dell’FBI J.Edgar Hoover, da lui stessa raccontata in età avanzata attraverso flashback, che ce lo mostra dall’inizio carriera come semplice impiegato del Bureau fino al 1972 anno in cui, dopo 50 anni di comando sotto 8 presidenti statunitensi, muore sotto il mandato di Nixon.
Commento: Eastwood riesce a trasmetterci la sensazione di un uomo fortemente determinato a perseguire i propri ideali di un’America difesa strenuamente da ogni nemico. Il fine giustifica i mezzi ed Hover usa sistemi non ortodossi, di violenza e ricatto divenendo di fatto un uomo estremamente potente. Ci viene mostrato il lato privato con una omosessualità repressa a causa di una madre oppressiva e di un’educazione fortemente religiosa e tradizionale, nonché una notevole mitomania.
Grandissimo Leonardo DiCaprio che si conferma un attore eccezionale. Appunto al reparto trucco: se quello di Hoover è quasi perfetto nell’invecchiamento, lo è molto meno per i comprimari, soprattutto quello di Clyde Tolson è da film horror. Si vede chiaramente che la pelle invecchiata è una maschera di gomma (o simile). Secondo punto che mi è piaciuto poco riguarda l’edizione italiana: il doppiatore abituale di DiCaprio (Francesco Pezzulli), sempre perfetto, ha però un timbro molto giovanile che “stona” nel momento delle scene in cui Hoover è anziano… peccato veniale, comunque. Tra l’altro non ho idea di che voce abbia Leonardo DiCaprio 🙂
Comunque un film interessante, forse troppo lungo e con un ritmo tutt’altro che incessante. “Gran Torino” rimane ancora il miglior film dell’Eastwood regista degli ultimi anni.
A latere: un giudizio negativo sulla sala 9 della Uci Cinema Bicocca: non ho idea di quale film trasmettessero nella sala adiacente ma sta di fatto che dovrebbe insonorizzare meglio, si sentivano dei bassi da paura da film catastrofico!Bah…

Voto: 7.5 Il potere logora chi non ce l’ha

Tag: | | | | |

2 Commenti

  1. Pure io ero in un Uci cinema per questo film, e c’era un sonoro altissimo all’inizio, che mi ha fatto però cullare, letteralmente, sulle prime note della colonna sonora di Clint. Rimpiango anch’io Gran Torino, e voglio rivederlo in fretta.

  2. ho letto diversi libri di Ellroy dove si incrociava il personaggio di Hoover, assai losco… quindi sono molto curiosa di vedere questo film, anche se me lo sono lasciato sfuggire al cinema 🙂

Trackbacks/Pingbacks

  1. RECENSIONI FILM | Aurora Boreale - [...] J.Edgar [...]

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi