Pages Menu
RssFacebook
Menu

Pubblicato il 28 Mar, 2008 in Cinema, Thriller | 5 commenti

Recensione Film: “The Number 23”

Tag: | | | | |

No, non preoccupatevi…oggi è il 28!
Però… (28/3/2008… 2+8+3+2+0+0+8=…23!)
Aargh!!! 🙂

A parte lo sproloquio iniziale che ha senso solo per chi ha visto il film ecco qui una piccola recensione: il film (http://italy.imdb.com/title/tt0481369/)  è uscito (ovviamente) un giorno 23 (Febbraio o Aprile a seconda degli stati) del 2007  ed è diretto da Joel Schumacher (“Il cliente”, “Batman Forever” e “Batman e Robin”, “8mm”).
E’ un thriller interpretato dal bravo ed inquietante Jim Carrey (Walter Sparrow) e dalla bella Virginia Madsen (Agatha).

Walter Sparrow è un tranquillo ed annoiato accalappiacani che per puro “caso” (un cane lo morsica) arrivando tardi dalla moglie ne riceve in regalo un libro intitolato “The number 23” scritto da un fantomatico Topsy Kretts.
Il libro viene letto da Walter, da Agatha ed anche dal figlio Robin ma solo Walter ne trova un lato particolare: la storia del protagonista Fingerling, un detective ossessionato dal numero 23 sembra ricalcare in molti dettagli la propria vita. E qui inizia la propria ossessione per il numero 23 che sembra rincorrerlo in ogni momento della giornata e della notte in un crescendo paranoico che porterà il protagonista sull’orlo della follia al punto di tentare di scoprire autore del libro e significato del racconto. Il libro sembra terminare al 22° capitolo e la parola fine dovrà cercarla proprio Sparrow.

Il film ha un’ottima fotografia e l’uso di effetti speciali coerenti accrescono il lato dark della trama. Gli attori che, parzialmente, ricoprono ruoli duplici sono credibili ed in forma. Jim Carrey abbandona il suo lato “matto come un cavallo” per appropriarsi in maniera efficace di un ruolo inquietante di “matto alla Jack Torrance/Nicholson in Shining”. Anche Virginia Madsen è brava a mostrarsi fedele ed affettuosa moglie quanto graffiante e hot dark lady.

Il Numero 23 ovviamente ricorre esasperante nel film ma il gioco si poteva fare con qualsiasi altro numero, ovviamente. O no? 🙂 ehe eh eh

Un film interessante e compiuto. Non male.
Voto: 7
Ps: Robin Sparrow tradotto diventa Pettirosso Passerotto! Mah...

Ciao, J

Tag: | | | | |

5 Commenti

  1. io credo che potrebbe essere una storia vera basata sul numero 23 ,ma potrebbe essere basata anche su qualcaltro numero ognuno di noi potrebbe avere un numero come e capitato all’attore a me da parecchio tempo mi perseguita
    il numero 17 ce lo sempre davanti. Andando avanti il film e molto interessante e difficile da capire perche nessuno poteva immaginare che ****** .Mi piacerebbe vivere una storia cosi pero senza ***** non voglio essere.Un bacio a chi leggera il mio commento

  2. Ciao, scusa se ho occultato alcune cose che hai scritto. In termini tecnici si chiamano “spoiler” cioè eventi del film che non andrebbero svelati poichè magari qualcuno non lo ha ancora visto e così gli togli la sorpresa.
    Anch’io sono sempre tentato di dire qualcosa di più nelle recensioni ma mi devo trattenere proprio perchè mi metto nei panni di qualcuno che vuol sapere se il film merita, avendo la possibilità di gustarmelo senza rivelazioni eccessive.

    Per quanto riguarda il notare un certo numero (o una parola o qualsiasi altra cosa) ritengo che sia semplicemente il fatto che tu lo noti e ormai lo vedi come “unico” a fartelo sembrare onnipresente, quando magari vedi con la stessa frequenza altri numeri senza dargli un particolare significato e quindi rammentandoteli come il tuo “17”.

    Grazie, ciao
    J

  3. no il numero mi perseguita perche mio fratello doveva nascere di 17aprile del 2005ma l’abbiamo fatto nascere il giorno dopo di 18 e poi e morto il 17 luglio del 2005,ogni maglietta che mi metto ha sulla targhetta il numero 17, devo partire per le vacanze il 17 agosto e poi ci sn tante altre cose e una lista lunga.Io nn volevo anticipare niente del film lo fatto involontariamente cosi senza pensare, un bacio ciao

  4. ma nessuno ha trovato somiglianze tra The number 23 e Secret Window???

  5. Ciao, ho letto il libro di King da cui è tratto il film e ho visto anche la pellicola però, poichè la mia memoria fa schifo, non so darti una risposta.
    Puoi fare qualche esempio? (magari evitando spoiler su come finiscono le storie o dire troppo a chi non li ha ancora visti evitando di rovinare le sorprese ^__^)
    Ciao, grazie
    J

Trackbacks/Pingbacks

  1. RECENSIONI FILM | Aurora Boreale - [...] The number 23 [...]
  2. RECENSIONI FILM | Aurora Boreale - [...] The number 23 [...]

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi