Pages Menu
RssFacebook
Menu

Pubblicato il 1 Giu, 2013 in Avventura, Cinema, Drammatico, Fantastico | 1 commento

Recensione Film: Vita di Pi

Tag: | | | | | | |

Film del 2012
Genere: Drammatico / Avventura / Fantastico
Diretto da Ang Lee
Con:
Suraj Sharma: Pi
Irrfan Khan: vecchio Pi
Rafe Spall: Yann Martel
Gérard Depardieu: cuoco francese
Tabu: madre di Pi
Trama parzialmente tratta da Wikipedia : L’intera storia è raccontata dal punto di vista di Pi da grande, il quale parla rivolto a uno scrittore interessato a trarre dalla sua vicenda un libro; inizia così il lungo flashback.

Piscine Molitor Patel, chiamato anche “Pi”, è un ragazzo indiano che vive nella parte francese dell’India, Pondicherry, con il padre, la madre e il fratello maggiore. Egli è nato all’interno di uno zoo – creato all’interno di un vecchio giardino botanico – di proprietà di suo padre (e luogo in cui incontrò la futura madre di Pi), che ospita numerosi animali, tra i quali il “pezzo forte” è una tigre del Bengala di nome Richard Parker.
Di fronte alle crescenti difficoltà economiche, un giorno il padre di Pi decide di trasferirsi con tutta la famiglia in Canada, dove potrà vendere gli animali dello zoo e cercare un nuovo lavoro; quindi tutto il nucleo familiare si prepara a lasciare per sempre l’India.
Durante il viaggio, però, un’imponente tempesta affonda la nave mercantile giapponese su cui si erano imbarcati con tutti gli animali; Pi è l’unica persona sopravvissuta, riuscendo a salire su una lancia di salvataggio. Ma sulla scialuppa non è solo: infatti, insieme a lui, trovano la salvezza una iena, un orango, una zebra e..Richard Parker…

Commento: Alla fine del film sei obbligato a scegliere (come il personaggio del giornalista) e io scommetto che tutti scegliamo la cosa che più ci piace. Ed è questa la forza del film (e del libro da cui è tratto, immagino) che viene enfatizzato da una regia superba e immagini fantastiche. E’ un bellissimo film surreale (qualche scena un po’ cruda) che alla fine fa riflettere su tante cose: la vita, la religione, quello a cui vogliamo credere e a cui siamo disposti a credere. In sostanza un bellissimo film che meritava ben di più agli Oscar 2013 (Ang Lee ha vinto come regista ma io avrei scelto questo come best movie invece di Argo). Da vedere.
Voto: 8 Da rivedere per tanti piccoli particolari, bello.

bellissimo - 8 e più

Tag: | | | | | | |

1 Commento

Trackbacks/Pingbacks

  1. RECENSIONI FILM | Aurora Boreale - […] Vita di Pi […]

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi