Pages Menu
RssFacebook
Menu

Pubblicato il 10 Lug, 2013 in Libri | 0 commenti

Recensione Libri: “La caduta dei giganti” di Ken Follett

Tag: | |

Genere: Romanzo storico
Trama tratta da IBS: I destini di cinque famiglie si intrecciano inesorabilmente attraverso due continenti sullo sfondo dei drammatici eventi scatenati dallo scoppio della Prima guerra mondiale e dalla Rivoluzione russa.
Tutto ha inizio nel 1911, il giorno dell’incoronazione di Giorgio V nell’abbazia di Westminster a Londra. Quello stesso 22 giugno ad Aberowen, in Galles, Billy Williams compie tredici anni e inizia a lavorare in miniera. La sua vita sembrerebbe segnata. Amore e inimicizia legano la sua famiglia agli aristocratici Fitzherbert, proprietari della miniera e tra le famiglie più ricche dInghilterra. Lady Maud Fitzherbert, appassionata e battagliera sostenitrice del diritto di voto alle donne, si innamora dell’affascinante Walter von Ulrich, spia tedesca all’ambasciata di Londra. Le loro strade incrociano quella di Gus Dewar, giovane assistente del presidente americano Wilson. Ed è proprio in America che due orfani russi, i fratelli Grigorij e Lev Pevkov, progettano di emigrare, ostacolati però dallo scoppio della guerra e della rivoluzione.
Dalle miniere di carbone ai candelabri scintillanti di palazzi sontuosi, dai corridoi della politica alle alcove dei potenti, da Washington a San Pietroburgo, da Londra a Parigi il racconto si muove incessantemente fra drammi nascosti e intrighi internazionali. Ne sono protagonisti ricchi aristocratici, poveri ambiziosi, donne coraggiose e volitive e sopra tutto e tutti le conseguenze della guerra per chi la fa e per chi resta a casa.

Commento: Anche se il libro è molto lungo (ed è il primo di una trilogia!) non annoia mai. Scorrevole ed avvincente ci coinvolge nel seguire il destino dei protagonisti e, nel contempo, ci regala racconti di fantasia (verosimile) strettamente legati con la Storia. Ken Follett è molto bravo negli intrecci e nel narrare la Vita. Qui riesce nella commistione tra fatti storici realmente accaduti e il racconto con personaggi inventati che vivono le conseguenze di intrighi politici, economici e la guerra. Un romanzo epico davvero interessante e che consiglio di leggere. Non vedo l’ora di leggere i due seguiti…

Voto: 8 Per prevedere il futuro e vivere il presente occorre conoscere il passato

Tag: | |

0 Commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. Recensione Libri: “L’inverno del mondo” di Ken Follett | Aurora Boreale - […] determinanti per il corso della Storia. Personalmente lo metto sullo stesso piano de “La caduta dei giganti” se non,…

Pubblica un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi