AuroraBoreale

Film, Libri, Viaggi e Pinup

Avventura Azione Cinema Fantascienza

Solo: a Star Wars Story [Recensione Film]

SoloTitolo: Solo: a Star Wars Story
Film del 2018
Diretto da Ron Howard
Genere: fantascienza, azione, avventura
Durata: 135 Minuti
Con:
Alden Ehrenreich: Han Solo
Woody Harrelson: Tobias Beckett
Emilia Clarke: Qi’ra
Donald Glover: Lando Calrissian

Trama parzialmente tratta da Wikipedia:

Agli albori dell’Impero Galattico, milioni di persone sono ridotte in miseria e schiavitù su moltissimi sistemi nella Galassia a causa dei Sindacati del Crimine, che spadroneggiano attraverso il contrabbando di profughi, schiavi e preziosissimo carburante, con l’appoggio dell’Impero che in segreto sfrutta la situazione per opprimere ancor di più le popolazioni. In questo contesto il giovane Han sopravvive per le strade di Corellia, commettendo furti di vario genere per poter comprare per sè e la sua amata Qi’ra la libertà dalla Signora del Crimine Lady Proxima.

Dopo un colpo fallito, i due vengono scoperti da Lady Proxima a rubare del coassio (materiale esplosivo molto prezioso), e per questo fuggono dai criminali, corrompendo una guardia doganale per poter lasciare Corellia ma Qi’ra viene catturata dai criminali, mentre Han è costretto a fuggire dagli imperiali; promettendo di tornare a salvarla, si arruola nella accademia di volo imperiale per diventare pilota. L’ufficiale addetto al reclutamento, dato che Han non ha nessuno al mondo e in assenza di un cognome, lo arruola col nome di Han Solo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
 

Commento: Non si può essere scevri da un pregiudizio guardando questo “prequel”. Per me Han Solo è e sarà sempre Harrison Ford e vederlo assegnato a un attore sconosciuto (scelta opinabile ma giusta, a conti fatti) mi ha fatto specie. Comunque dopo un incipit piuttosto insipido (successo pure per Rogue One) Solo: a Star Wars Story prende quota e la storia con i suoi personaggi pure. L’ingresso di Chewbecca è una strizzatina d’occio per i fan ma è contestuale alla storia. Personalmente l’ho trovato piacevole e avendo scarsa memoria non ho problemi per eventuali discordanze nel continuum temporale della Saga di Star Wars. Ben fatto ma, nostalgicamente, rimango della vecchia scuola e dico che Harrison Ford è un’altra cosa!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Voto: 7.5 Solo è uno Solo.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi