AuroraBoreale

Film, Libri, Viaggi e Pinup

Giorgio Faletti

Libri

Recensione Libri: “Tre atti e due tempi” di Giorgio Faletti

Libro del 2011, edito da Einaudi.
Trama tratta direttamente dal sito Einaudi: «Io mi chiamo Silvano ma la provincia è sempre pronta a trovare un soprannome. E da Silvano a Silver la strada è breve».
Con la sua voce dimessa e magnetica, sottolineata da una nota sulfurea e intrisa di umorismo amaro, il protagonista ci porta dentro una storia che, lette le prime righe, non riusciamo piú ad abbandonare.
Con Tre atti e due tempi Giorgio Faletti ci consegna un romanzo perfetto come una partitura musicale e teso come un thriller, che toglie il fiato con il susseguirsi dei colpi di scena mentre ad ogni pagina i personaggi acquistano umanità e verità.… - Continua a leggere

Libri

Recensione libri : “Fuori da un evidente destino” di Giorgio Faletti

fuori_da_un_evidente_destino.jpgTerza fatica del celebre e poliedrico artista astigiano trapiantato all’isola d’Elba. Il titolo del romanzo di 500 pagine è riferito alla condizione dei navajos all’epoca della conquista della frontiera, delle ferrovie attraverso il far-west, degli espropri illeciti, delle prime riserve indiane d’America.
La storia parla del mondo (moderno) dei nativi americani sullo sfondo di una storia tragica nata alla fine del XIX° secolo e proseguita attraverso eventi sovrannaturali fino ai giorni nostri.

La storia parte da una cittadina di nome Flagstaff e dal fischio del treno che la contraddistingue ed è cosi che alla fine il cerchio si chiude, con il treno che se ne riparte fischiando.… - Continua a leggere

Cinema Commedia

Recensione film : “Notte prima degli esami – OGGI”

Prendendo i personaggi del primo film ambientato nel 1989 e inserendoli – mantenendone il nome e alcune caratteristiche – in un contesto attuale (estate 2006), il regista Fausto Brizzi ha cercato di ricreare il feeling del primo lungometraggio. Furbescamente ci ha messo pure le partite del Mondiale vinto dall’Italia in Germania et voilà…il piatto è servito.

Di nuovo il gruppo di amici è sotto maturità: c’è lo sfigato secchione, il bello, il fesso credulone, l’amica innamorata, la bella e il protagonista (Nicola Vaporidis).
Non c’è più Giorgio Faletti/Martinelli ed entra in scena il padre del protagonista interpretato da Giorgio Panariello.
Il film non è malaccio ed è divertente quanto il primo, manca ovviamente l’originalità poichè la storia e la struttura ricalcano alla grande il film del 2006.… - Continua a leggere

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi