AuroraBoreale

Film, Libri, Viaggi e Pinup

Matthew McConaughey

Cinema Commedia Sentimentale

Recensione Film: La rivolta delle ex

Commedia del 2009 con Matthew McConaughey (Connor), Jennifer Garner (Jenny) e Michael Douglas (lo zio Wayne).

Connor Mead è un cinico fotografo di moda con uno stuolo di ex-ragazze (quasi tutte avventure). A lui non piace impegnarsi e da quando teen-ager ha sofferto per amore di Jenny ha seguito gli insegnamenti e le orme del defunto zio Wayne sullo stile di vita da tenere: nessun coinvolgimento d’amore. Arriva il giorno del matrimonio del fratello di Connor e durante la notte che precede la cerimonia (e dopo averne combinate tante da rovinare – o quasi – le nozze) tre fantasmi di sue ex gli fanno visita mostrandogli cosa ha lasciato, come vive nel presente e il suo destino futuro…

Chiaramente il film prende spunto dal “Canto di Natale” di Charles Dickens cambiando i fantasmi del Natale con quelle delle fiamme amorose e il fulcro delle visite per la redenzione dalla tirchieria e solitudine di Scrooge al cinismo e indifferenza ai sentimenti di Connor Mead.… - Continua a leggere

Cinema Drammatico Fantascienza

Recensione Film Classici : “Contact”

“Contact” (Link Imdb) è un film del 1997 diretto da Robert Zemeckis (“Forrest Gump” , “Ritorno al futuro”, “Castaway”, “Beowulf”, “Polar Express”).
Innanzitutto perchè inserisco questo film nei classici pur avendo “solo” 11 anni?
Personalmente per due motivi: è il film che mi ha fatto decidere di comprare il mio primo lettore dvd e conseguente impianto home-theather dopo anni di video in vhs (quindi un passo epocale) e perchè è uno dei film che ha (forse) il più bell’incipit* del grande schermo e da solo merita la visione del resto della “pellicola”.
Nel genere fantastico/fantascientifico poi ha dato un impulso incredibile all’uso (sapiente in questo caso) degli effetti speciali.… - Continua a leggere

Cinema

Recensione Film: Firewall, A casa con i suoi, World Trade Center

Poco tempo per scrivere e pochi film visti…

[Firewall]

Con Harrison Ford e Paul Bettany (attore spesso usato da Ron Howard – vedi “A beautiful mind” e “Il Codice Da Vinci”).
Il pretesto è semplice: responsabile informatico di banca, a cui tengono segregata la famiglia in cambio di denaro facile, tenta di risolvere l’intricata vicenda.
Il film è abbastanza credibile e divertente anche se Harrison Ford inizia a mostrare le corde nei panni di “un fuggitivo” o di un “Indiana Jones” urbano.
Tutto discretamente costruito anche se prevedibile ed un finale davvero banale e messo su in quattro e quattr’otto in maniera alquanto improbabile.… - Continua a leggere

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto" maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza cliccare su "Accetta" non permetti il loro utilizzo. In questo momento i cookies sono disabilitati. Per la Privacy Policy vedi qui - Qui: Cookie Policy - Per attivare i cookies clicca sul pulsante "Accetto"

Chiudi